Mercatini hobbistici: resoconto della prima serata

Ciao a tutti! Eccomi qui, il giorno dopo l’evento che avevamo tanto atteso: i mercatini hobbistici del sud Sardegna, ovvero L’Art di Gonnesa!

L’Art di Gonnesa è arrivato e la prima serata è volata via senza che neppure me ne accorgessi.

Siamo arrivate alle 15.30 per montare la nostra bancarella ed attendere bagnanti e turisti,nonostante il caldo afoso di fine Luglio. Devo ammettere che comunque soffiava una piacevole brezza che, ad un certo punto è diventata più sostenuta e questo ci ha aiutato a non morire di caldo mentre preparavamo tutto, anche se di tanto in tanto le folate ci facevano volare la roba! Di gente, come immaginerete, era pieno, sia in spiaggia che sul lungomare, specie dalle 18/19 in poi. La Sardegna è meta di turisti di ogni nazionalità, in questo periodo dell’anno e questa cosa va a nostro vantaggio.

Nell’attesa che qualcuno si avvicinasse, ho scattato qualche foto del posto che, vi assicuro, dal vivo è davvero più bello.

In primis quella della nostra bellissima bancarella con questo magnifico sfondo di Plag’e mesu che ha attirato tante persone e molti complimenti! Nei momenti morti abbiamo passato il tempo a mangiare e prendere il sole per cui non posso dire che sia stata una vera e propria faticaccia!

L’Emporio dell’Indeciso, come sempre, ha anche girato un video in diretta per mostrare tutte le nostre creazioni. Potete vedere la registrazione sia sulla sua pagina che sulla mia Jana Art

Io comunque vi lascio il link, così potrete vederlo senza impazzire

Bancarella Video

La location è stata ovviamente azzecatissima: cosa c’è di meglio di una bellissima spiaggia situata nel sud della Sardegna per un evento simile? Guardate qui che meraviglia:

Ma tornando alla giornata lavorativa, mi ritengo altamente soddisfatta. Credo che il mare sia il luogo perfetto per vendere i miei lavori in macramé perché sono prettamente estivi, colorati e belli da indossare quando c’è la bella stagione! E soprattutto, attirano turisti! Ieri, nel giro di un’ora circa, è stato un via vai di signore con mariti e figlie che hanno acquistato orecchini, orologi, bracciali ed anelli. Non potevo crederci neppure io, se ve la devo dire tutta! Il macramé nella mia zona, oltre a non essere molto conosciuto, non attira. o forse, la gran parte delle persone preferisce indossare comunque bigiotteria che, senza nulla togliere, è facile da trovare in tantissime bancarelle! Invece, pure il semplice sentirsi dire: siete originali” ci ha gratificato moltissimo. Certo, non si vive dei complimenti, ma come dico sempre, aiutano tanto l’autostima e ti motivano per le date successive.

Ora, devo pensare a preparare qualche pezzo per sostituire quelli che ho venduto e, soprattutto, terminare l’arazzo. Non manca molto, anche perché ho pensato che non sia il caso di “riempirlo” troppo, per non fare l’effetto “pugno in un occhio”. Quindi ritengo di riuscire a finirlo entro Giovedì prossimo, giorno in cui avremo la seconda data dell’evento che è cominciato ieri!

Per ora penso di avervi raccontato tutto, ma credo aggiornerò il post se dovesse venirmi in mente qualche cosa!

Buona giornata, amici e alla prossima!

 

Please follow and like me:

2 thoughts on “Mercatini hobbistici: resoconto della prima serata

  1. davvero bella questa bancarella, solare come i prodotti che presenti, uno più bello dell’altro. Spero davvero che tu possa avere tutto il successo che ti meriti, con tutta la fatica che fai tutto l’anno per prepararli!!
    In bocca al lupo per le prossime date, continua così (:-))) abbracci di cuore!

  2. Innanzitutto adoro i mercatini lungo la spiaggia, aiutano a trascorrere il tempo , a prendere il sole senza accaldarsi troppo in queste afose giornate di luglio . Poi adoro la Sardegna, una bellissima isola dai profumi di agave e di ginestre ed erbe aromatiche… Infine la tua bancarella è molto originale e interessante… Sei brava Marta e meriti di avere tanto successo. Tornerò ancora a trovarti e a curiosare con calma.
    Grazie di tenermi informata.

Lascia un commento

*