Peacock Bracelets

 Ciao a tutti,

vi aggiorno sui miei lavori.

Premetto che, purtroppo, la Fiera a cui dovevo partecipare non è andata. Il motivo è semplice: al 25 Maggio non avevo ancora ricevuto l’autorizzazione dei Vigili per vendere oggetti fatti a mano, in quanto hobbista. Ero fiduciosa che entro il 22 l’avrei ricevuta, ma ho preferito evitare di avere spiacevoli sorprese.

In più la ragazza con cui avrei dovuto fare il mercatino è stata male, perciò non è andata.

Ma nessun problema, a fine Giugno, per 3 giorni sarò alla Festa di San Paolo.

Sono iscritta, ho l’autorizzazione dei vigili, ergo: ci sarò!

Vi aggiornerò in queste settimane.

 

Intanto condivido con voi l’ultimo bracciale realizzato.

Adoro questo modello e mi piace realizzarlo in vari colori.

 

 

Qui potete vedere tutti quelli realizzati nel tempo e se foste interessati potete contattarmi per averne uno personalizzato.

 

 

 

Inoltre, ho realizzato altri orecchini quadrati..guardate un po’..

 

Vi invito sempre, comunque a controllare gli aggiornamenti sulla mia pagina e se voleste acquistare qualcosa, potete farlo su A Little Market, dato che ho chiuso lo shop di Etsy e non ne utilizzerò più altri.. Ovviamente vi ricordo che per vedere le immagini a dimensione più grande, dovete cliccarci sopra! Alla prossima!

Please follow and like me:
Precedente Culletta per Battesimo: pronta! Successivo Giugno impegnativo!

7 thoughts on “Peacock Bracelets

  1. Mi dispiace per la fiera, ma ti faccio un grande in bocca al lupo per la festa di San Paolo. I tuoi lavori sono sempre bellissimi! Un bacio :*

  2. L’appello lanciato in rete per estirpare la cultura del femminicidio:
    Con l’ennesimo orribile delitto che si è consumato ai danni della 22enne Sara Di Pietrantonio io e altre donne, in numero crescente, abbiamo deciso di intraprendere una serie di azioni martellanti volte ad estirpare la cultura del femminicidio ormai diventato ennesimo motivo di imbarazzo del nostro Paese. Stiamo organizzando una prima protesta molto semplice: esponete alle vostre finestre un abito, un lenzuolo, una bandiera, qualsiasi cosa di colore rosso. Simboleggia il sangue versato dalle donne uccise dai loro uomini, o ex uomini, o corteggiatori rifiutati.
    Sarà solo il primo passo. Partecipate e non abbiate paura di passare per delle rompiscatole, come cercherà di farvi credere un certo tipo di persone (uomini e donne) da tenere alla larga perché non vogliono il vostro bene.
    Fai girare.

  3.  Mi dispiace che la mostra non sia andata in porto,, ti puoi sempre rifare con quella i giugno. I bracciali son sempre molto belli. Congratulazioni Jana !

I commenti sono chiusi.