Macrame Tutorial: Gufetti Portachiave

MACRAME TUTORIAL: GUFETTI PORTACHIAVI

Oggi aggiorno il blog per mostrarvi il mio ultimo tuorial: i gufetti portachiave, realizzati con la tecnica del macramé!

Il video lo trovate disponibile sul mio canale youtube e, come sempre, vi invito ad iscrivervi e magari apprezzare i miei video se vi piacciono!

Come sempre, ho cercato di essere chiara e precisa nella spiegazione, anche se capisco che ognuno abbia la sua “velocità” nell’apprendere o capire certi passaggi.

Ma i gufetti non sono poi così complicati, come potrete vedere!

Il video tutorial lo trovate sul canale o lo potete vedere anche dal blog qui sotto

L’occorrente per realizzare questi portachiavi è il seguente:

 Un anello per portachiavi

8 fili lunghi 70 cm

1 filo lungo 65 cm

2 perline da 3mm per gli occhi

1 perlina da 2mm per il becco

forbici

accendino

Io ho utilizzato questo cordino cerato linhasita,blu. Il rocchetto è da 180 m. Cliccate sulla foto per acquistarlo

Filo cerato Linhasita per micro macramé 1 mm Lapis Blue x180m

Tornando a bomba..Per alcuni gufetti lo spessore è di 0,8/1mm, per altri da 0,5 mm. Notate che, col filo più sottile escono più piccolini!

Che ne pensate, vi piace il tutorial? I gufetti? Tutti insieme fanno un bell’effetto!

Seguitemi sui miei canali!

Facebook facebook.com/artelien
Altervista Icon ultramini janaart.altervista.org
Instagram Icon  janaartshop
You Tube Icon Jana Art
Pinterest Icon it.pinterest.com/janaart/

*espositore bracciali fai da te*

Buongiorno a tutti!😊

Io sono sempre attiva ed operativa, nonostante non pubblichi ancora i lavori realizzati in FIMO..sono ansiosa di mostrarveli, credetemi!

Attendete e presto vedrete.😍

Comunque, ieri ho trascorso la giornata a lavorare su un espositore per bracciali partendo da uno rosso che ho acquistato lo scorso Natale.

Ho pensato di crearne uno a mano partendo da una base di compensato, che poi è il retro di una cornice per foto, del cartone (quello delle scatole per intenderci!), la copertina rigida di un vecchio libro di lavoro di mio padre e dei rotoli di carta cucina.

In pratica materiali che, chi più chi meno, abbiamo a casa.

Innanzitutto ho riportato sul cartone le sagome (quella rossa) da ricreare, le ho ritagliate e smussate, ovviamente per eliminare le imperfezioni.. 🙄

Una volta tagliata la base,i supporti e tutto quello che serviva per poter montare l’espositore, ho ricoperto con la carta da pacchi per irrigidire i cartoncino, specialmente i rotoli che sono mollicci 😒.

Una volta fatti asciugare i pezzi ho iniziato ad assemblare usando la colla a caldo, che in questi casi permette di velocizzare il lavoro.

Con “assemblare” intendo incollare le guide che servono per tenere i lati dell’espositore dove verranno poggiati i rotoli (i supporti bianchi nella base di compensato, in pratica).

Nella foto vedete l’espositore montato. Tutti i pezzi si possono togliere e rimontare con un notevole guadagno di spazio! 😍😍😍

Non sapevo come colorarlo o rivestirlo. Le stoffe contano molto e se i colori e le fantasie non mi convincono, preferisco dipingere con l’acrilico. E così ho fatto!

Ho dato due mani, non solo per rinforzare la carta, ma anche per coprire meglio i difetti che, inevitabilmente, sono presenti nei pezzi fatti interamente a mano! 😭😭

Ed il risultato è questo..😍

Che ne dite?

Io sono soddisfatta del lavoro che ho fatto. Mi piace davvero molto il risultato finale!  Dopotutto non si può acquistare ogni singola cosa e poi adoro la creatività e mi piace farmi le cose da me!

Fatemi sapere se quest’idea può esservi utile o vi è piaciuta!

Buon pomeriggio e alla prossima creazione! 😘😘