Interviste Virtuali: Giusi intervista Jana Art

Buongiorno! Oggi vi segnalo una graziosa intervista che mi è stata fatta dalla simpatica e gentilissima Giusi che mi ha posto qualche domanda sulla mia passione e, in generale, su qualche aspetto della vita!

Non ero mai stata intervistata prima d’ora e mi sono un po’ sentita a disagio, specie perché sapevo di non poter dare risposte troppo lunghe, ma allo stesso tempo pensavo di non essere sufficientemente esaustiva con le mie risposte a bruciapelo! 

La domanda che mi ha messo più in difficoltà è stata questa:”Qual è il tuo sogno più grande?”

Ho risposto “Essere felice“, perché ciò che conta, secondo me è questo. E si può essere felici in mille modi: avendo vicino le persone a cui vogliamo bene, facendo un lavoro che ci soddisfa e così via. Temevo la domanda, ma me la sono svignata con due parole 😛

 

A quanto pare quindi è andata bene.

Se volete leggerla, andate sul blog Gli Occhi Tuoi Ridenti e Fuggitivi e fatemi sapere cosa ne pensate!

Aiutate il mio blog e la mia attività a crescere. Un commento, una condivisione, un apprezzamento è sempre ben accetto: è gratis e non costa niente!

Vi lascio con l’immagine dei lavori in corso. E’ tutto da definire, ma già prende forma!

Alla prossima!

Please follow and like me:

Porta candela marinaro

Ed eccomi qui, cari lettori, dopo qualche giorno di assenza dal blog.

Sono stati giorni impegnativi ma, allo stesso tempo divertenti. Vi starete domandando il perché..

Bene. Ve lo spiego subito.

Come avrete notato in questi anni, adoro l’handmade e tutto ciò che è veramente creato a mano. Dall’oggetto alla confezione.

Bene, forse vi avevo preannunciato l’intenzione di realizzare un porta candela in stile marinaro per l’arrivo dell’estate..e ci sono riuscita!

Realizzata a partire dai bastoncini di legno per ghiaccioli, la casetta porta candela poggia su una base di compensato ricoperta di sabbia e conchiglie, Al di sotto della casetta (come poi vedrete in foto) è fissato il vero e proprio porta candelina (le tealight, per intenderci). Questo tipo di candeline non bruciano la casetta poiché la fiammella è davvero delicata. Inoltre, le finestrelle ed il comignolo permettono il passaggio dell’ossigeno, impedendo alla fiamma di spegnersi.

Eccola!

Ho pure pensato di creare una scatola a tema che la contenesse, giusto per poterla trasportare con più facilità.

Che ne pensate? Vi piace?

Spero di sì! Io mi sono divertita tantissimo a crearla ed il risultato finale non mi dispiace affatto!

Alla prossima!

Please follow and like me:

*espositore bracciali fai da te*

Buongiorno a tutti!😊

Io sono sempre attiva ed operativa, nonostante non pubblichi ancora i lavori realizzati in FIMO..sono ansiosa di mostrarveli, credetemi!

Attendete e presto vedrete.😍

Comunque, ieri ho trascorso la giornata a lavorare su un espositore per bracciali partendo da uno rosso che ho acquistato lo scorso Natale.

Ho pensato di crearne uno a mano partendo da una base di compensato, che poi è il retro di una cornice per foto, del cartone (quello delle scatole per intenderci!), la copertina rigida di un vecchio libro di lavoro di mio padre e dei rotoli di carta cucina.

In pratica materiali che, chi più chi meno, abbiamo a casa.

Innanzitutto ho riportato sul cartone le sagome (quella rossa) da ricreare, le ho ritagliate e smussate, ovviamente per eliminare le imperfezioni.. 🙄

Una volta tagliata la base,i supporti e tutto quello che serviva per poter montare l’espositore, ho ricoperto con la carta da pacchi per irrigidire i cartoncino, specialmente i rotoli che sono mollicci 😒.

Una volta fatti asciugare i pezzi ho iniziato ad assemblare usando la colla a caldo, che in questi casi permette di velocizzare il lavoro.

Con “assemblare” intendo incollare le guide che servono per tenere i lati dell’espositore dove verranno poggiati i rotoli (i supporti bianchi nella base di compensato, in pratica).

Nella foto vedete l’espositore montato. Tutti i pezzi si possono togliere e rimontare con un notevole guadagno di spazio! 😍😍😍

Non sapevo come colorarlo o rivestirlo. Le stoffe contano molto e se i colori e le fantasie non mi convincono, preferisco dipingere con l’acrilico. E così ho fatto!

Ho dato due mani, non solo per rinforzare la carta, ma anche per coprire meglio i difetti che, inevitabilmente, sono presenti nei pezzi fatti interamente a mano! 😭😭

Ed il risultato è questo..😍

Che ne dite?

Io sono soddisfatta del lavoro che ho fatto. Mi piace davvero molto il risultato finale!  Dopotutto non si può acquistare ogni singola cosa e poi adoro la creatività e mi piace farmi le cose da me!

Fatemi sapere se quest’idea può esservi utile o vi è piaciuta!

Buon pomeriggio e alla prossima creazione! 😘😘

Please follow and like me: